Tu sei qui:

Vulcano Kilauea


  • Nazione
  • Tipologia
  • Ultima attività

  • Latitudine
  • Longitudine
  • Elevazione
  • Stati Uniti
  • A scudo

  • 19.421° N
  • 155.287° W
  • 1222 m


Descrizione


Il Kilauea è un enorme vulcano a scudo costituito da rocce basaltiche e colate di lava relativamente giovani tant'è che, secondo alcune stime, il 90% della superficie del vulcano potrebbe risalire a meno di 1000 anni fa.

Il vulcano Kilauea, cosi come l'intero arcipelago delle Hawaai, si sarebbe formato per la presenza di un hotspot, ovvero un'area al di sotto della quale vi è un pennacchio di magma proveniente dalle viscere della Terra che rimane in posizione fissa per lunghi periodi temporali andando a creare in superficie una sacca di magma (un vero e proprio "punto caldo").
I pennacchi e gli hot spots sono sostanzialmente immobili, a differenza delle placche tettoniche in costante movimento, perciò il magma presente nel punto caldo risalito in superficie, nel tempo forma una serie di isole vulcaniche (proprio come le Hawaii) allineate lungo il percorso della placca.


lava kilauea


Il Kilauea è famoso in tutto il mondo a tal punto da essere considerato da molti esperti come il "vulcano più attivo del pianeta".
La sua attività generalmente effusiva (perciò NON-esplosiva) si caratterizza per le spettacolari colate di lava lunghe spesso anche svariati chilometri.
Si tratta perciò di un vulcano solitamente innocuo per l'uomo ma che in alcune occasioni è stato capace di generare eruzioni di carattere esplosivo (causate dall'interazione tra magma e acqua freatica).
Ne è un esempio l'eruzione del 1924 o più recentemente quella avvenuta il 17 Maggio 2018.

Dopo la scoperta di acqua nel cratere del vulcano Kilauea avvenuta nell' Agosto 2019 gli scienziati temono però che eruzioni di tipo esplosivo possano farsi sempre più frequenti.



Eruzione 2018


La lunghissima eruzione del Kilauea iniziata il 3 gennaio del 1983 presso il cono vulcanico laterale Puu Oo è terminata proprio in occasione di questa eruzione iniziata nel 2018.

A seguito dell'aumento dell'attività vulcanica avvenuto nell'Aprile 2018 fu registrato, in quei giorni, oltre alle classiche colate laviche del "Puu Oo" anche un incremento del livello del lago di lava presente nel cratere Halemaumau.


eruzione del vulcano kilauea


In contemporanea, nelle stesse ore, la strumentazione presente sulla superficie del Kilauea segnalò importanti variazioni (rigonfiamenti) nei pressi del cratere Puu Oo e una riduzione dell'emissione di anidride solforosa proveniente dalle bocchette presenti nell'area del Rift Orientale, una vasta zona posta ad est della caldera vulcanica del Kilauea.
Le variazioni registrate dai tiltmetri e i GPS sono proseguite nei giorni successivi finché il 30 Aprile 2018, tra le 02.00 e le 16.30, dopo settimane di anomalie, si osservò il completo collasso del fondo del cratere "Puu Oo" !

Crollo che tra l'altro determinò un ingente spostamento di magma al di sotto del Kilauea e l'aumento generale dell'attività sismica in un'area di 10-15 km ad est del cratere.

In pratica il collasso del Puu Oo avrebbe spinto la lava in altre aree sotterranee poste ad est del cratere stesso.
A tal proposito il 3 Maggio 2018 l'intrusione di magma ha definitivamente creato delle nuove fessure vulcaniche nella Leilani Estates, un'area situata al centro della zona del Rift Orientale !



Eruzione ESPLOSIVA del Kilauea (17 Maggio 2018)


Nonostante il Kilauea sia un vulcano effusivo e complessivamente non pericoloso per gli abitanti dell'isola, occasionalmente può dar vita ad eruzioni di carattere violento.
E' quanto successo il 17 Maggio 2018 quando presso il cratere Halemaumau si verificò una violenta esplosione che produsse una colonna di fumo alta oltre 9 km.

Il livello del lago di lava, che una volta traboccava dal cratere Halemaumau, scendendo oltre il bacino della falda freatica (acqua sotterranea) presente sull'isola avrebbe lasciato liberi alcuni condotti vulcanici una volta occupati dal magma.
Solo la successiva interazione tra acqua e magma fu la causa di questo incredibile e raro evento esplosivo.

Tutto ciò mentre nella zona del Rift Orientale era ancora in atto l'eruzione effusiva iniziata nelle settimane precedenti.


colate di lava Leilani Estates


A tal proposito pare che dalle oltre 21 fessure vulcaniche apertesi in quei giorni, inizialmente sia stato eruttato magma del 1955, intrappolato nei condotti vulcanici per decenni, e solo in un secondo momento sarebbe stato eruttato lo stesso tipo di magma che per anni ha alimentato il cratere Puu Oo.


Fonte

Chiudi



Clicca e ingrandisci l'immagine !

Ogni settimana eruttano sempre nuovi vulcani ?


Iscriviti gratuitamente e ricevi per email un aggiornamento settimanale sui vulcani attivi del pianeta. Scoprirai quante volte hanno eruttato da inizio anno, se l'attività vulcanica è in aumento e molto altro ancora !

Aggiornamento settimanale


Torna su