Tu sei qui:

Vulcano Stromboli


  • Nazione
  • Tipologia
  • Ultima attività

  • Latitudine
  • Longitudine
  • Elevazione
  • Italia
  • Stratovulcano

  • 38.789° N
  • 15.213° E
  • 924 m


Descrizione


Lo Stromboli è uno stratovulcano che emerge per 924 metri dal Mar Tirreno costituendo una delle sette isole dell'arcipelago delle Eolie.
E' tra i vulcani più attivi e noti del pianeta per via delle sue classiche "eruzioni" registrate e osservate all'incirca ogni ora.
Tale attività, detta appunto "Stromboliana", ha luogo dalle bocche eruttive situate in un grande cratere posto a circa 750 metri sul livello del mare.

Questa attività vulcanica, tipica e caratteristica dello Stromboli, consiste in esplosioni intermittenti di media energia - della durata di pochi secondi - durante le quali vengono espulse piccole bombe vulcaniche e lapilli ad altezze anche considerevoli.
Periodi di totale inattività, senza lanci di materiale vulcanico, sono piuttosto rari.
Occasionalmente possono verificarsi però anche eruzioni effusive, ovvero fasi eruttive durante le quali il magma è espulso sotto forma di colata lavica e non attraverso la tipica attività esplosiva.
Pare che dal 1900 siano infatti avvenute oltre 25 eruzioni nelle quali sono state prodotte colate di lava.

Fortunatamente per i già pochi abitanti dell'isola, la morfologia dello Stromboli obbliga le colate di lava ad attraversare la "Sciara del Fuoco" posta a debita distanza dai centri abitati.
Si tratta di un ripido pendio, limitato ai lati da due scogliere, che dal cratere dello Stromboli scende direttamente fino a mare.


sciara del fuoco Stromboli


Le eruzioni stromboliane più violente mai accadute in tempi storici risalgono al 1919 e al 1930.
In entrambi i casi pare che la violenza delle eruzioni sia stata dipesa da grandi infiltrazioni di acqua marina nei condotti vulcanici e quindi dall'inevitabile "contatto" tra acqua e magma.



Quando si è formato il vulcano Stromboli ?

Nonostante il vulcano dello Stromboli sia emerso dal mare circa 160mila anni, diversi edifici vulcanici sono nati e collassati nel corso del tempo.
Attualmente il centro eruttivo è rappresentato da un cono piroclastico, situato in cima alla Sciara del Fuoco, caratterizzato dalla presenza di tre crateri allineati parallelamente alla Sciara.



Cosa sono i parossismi dello Stromboli ?

I parossismi sono fenomeni vulcanici rari ma comunque tipici dello Stromboli.
Si tratta di violente e improvvise esplosioni durante le quali vengono espulsi lapilli incandescenti, cenere e bombe vulcaniche anche a distanze considerevoli.
Sono esplosioni talvolta catastrofiche, capaci di generare colonne di fumo alte svariate chilometri e di modificare addirittura la morfologia del cratere dello Stromboli.
Uno dei parossismi più forti registrati negli ultimi anni è avvenuto il 3 Luglio 2019.



L'eruzione dello Stromboli avvenuta il 3 Luglio 2019

Il 3 Luglio 2019 alle 16.46 ora locale le reti di monitoraggio dell'INGV (Istituto Nazionale Geofisica e Vulcanologia) hanno registrato l'inizio di un fortissimo parossisma presso l'area craterica dello Stromboli.
Si è trattato nello specifico non di una bensì di 2 fortissime e improvvise esplosioni avvenute nell'arco di soli 30 secondi.
La terrificante sequenza parossistica ha generato l'immediata fuoriuscita di lapilli e cenere vulcanica oltre ad una colonna di fumo che si è innalzata nel cielo per oltre 2 km di altezza, risultando visibile da ogni isola dell'arcipelago delle Eolie.
La sequenza esplosiva ha purtroppo causato il decesso di un turista e il ferimento di alcuni escursionisti colpiti dalle pietre scagliate in aria dalle due esplosioni del vulcano.

Purtroppo l'evento è avvenuto senza alcun preavviso.


eruzione Stromboli 3 luglio 2019


Nello specifico le emissioni di anidride solforosa non hanno mostrato nei giorni precedenti (e al momento delle esplosioni) variazioni significative rispetto al degassamento tipico dello Stromboli mentre le consistenti deformazioni registrate poco prima del parossisma sono rientrate gradualmente nei minuti successivi.
Nessun segnale ha quindi lasciato pensare che potesse verificarsi qualcosa di talmente violento e inaspettato.

Per tali motivi, considerando anche l'elevato numero di turisti ed escursionisti presenti sull'isola, è "quasi" un miracolo che il bilancio non sia stato ben più grave.
Eventi simili, seppur molto rari, sono già avvenuti sullo Stromboli.
Numerose volte e sempre con estrema violenza.

Lo Stromboli fa parte del famoso arco eoliano ed è tra i vulcani più attivi del pianeta.


Questa è solo uno dei numerosi video che hanno immortalato l'eruzione dello Stromboli avvenuta il 3 Luglio 2019:



Fonte

Chiudi



Clicca e ingrandisci l'immagine !

vulcano Stromboli
cratere attivo stromboli
isola vulcanica Stromboli

Nuovi vulcani in eruzione ?


Iscriviti gratuitamente e ricevi un aggiornamento ogni settimana sui vulcani attivi del pianeta. Clicca sul pulsante dorato e scopri tutti i vantaggi.

Aggiornamento settimanale


Torna su