Tu sei qui:

LE FAGLIE



Nella seguente pagina sono elencate e descritte le faglie presenti sul nostro pianeta. Si consiglia la lettura del capitolo Cos’è una faglia e di tenere ben a mente l’immagine presente nella voce “Faglie Oblique”.







Faglia Abiz


La Faglia Abiz è una faglia trascorrente situata nel nord-est dell’Iran.
E' responsabile di moltissimi terremoti che in passato raggiunsero una magnitudo compresa tra 7.0 e 7.5. Lungo la Faglia Abiz , che è tagliata dalla faglia Dasht-e-Bayaz, si incontrano la Placca Iraniana (associata alla Placca Euroasiatica) e il blocco crostale Afgano.




Faglia Alhama de Murcia


La Faglia Alhama de Murcia è una faglia trascorrente situata nel sud-est della Spagna ed è lunga circa 90 km. Essa parte da Murcia e si estende sino alla città di Lorca (il terremoto avvenuto in data 11/05/2011 è stato causato da un movimento lungo questa faglia).




Faglia Alpina


La Faglia Alpina è una faglia trascorrente destra situata in Nuova Zelanda.
Essa segna il margine a scorrimento laterale che separa la Placca Australiana e la Placca Pacifica. E' lunga circa 600 km ed è in grado di innescare violenti terremoti, infatti secondo recenti studi pare che possa produrre eventi sismici di magnitudo 8.0.
In alcuni tratti, a causa di una convergenza fra le due placche sopracitate, la faglia Alpina assume le caratteristiche di una Faglia inversa ma con un alto grado di inclinazione. Tali caratteristiche, lungo questi tratti, fanno si che la faglia sia comunque trascorrente ma con una componente compressiva. Questa faglia ha avuto un ruolo essenziale per la morfologia del Territorio Neozelandese.




Faglia Atacama


La Faglia Atacama è la più grande faglia geologica del noto deserto cileno.
Essa è una Faglia trascorrente, lunga circa 800 km e parallela alle coste cilene. Nell’intera zona, più conosciuta con il nome “Atacama Fault Zone”, sono presenti numerose faglie di dimensioni più ridotte e con caratteristiche diverse.




Faglia Atl


La Faglia Atl è una piccola faglia trascorrente destra /b> situata nel Golfo della California. Essendo però una faglia di un margine divergente, in realtà non può essere definita faglia trascorrente ma faglia trasforme. Infatti la Faglia Atl collega due piccoli bacini oceanici.




Faglia Altyn Tagh


La Faglia Altyn Tagh è una faglia trascorrente sinistra lunga circa 1500 km e situata tra la Placca Eurasiatica e il plateau tibetano. Si è formata a causa della convergenza tra Placca Indiana e la placca euroasiatica. Questa faglia non mostra un’elevata attività sismica anche se si crede che possa produrre terremoti di grande intensità ogni 200-300 anni.




Faglia Ballenas


La Faglia Ballenas è una faglia trasforme situata nel golfo della California e fa parte della dorsale del pacifico orientale.
Collega due tratti divergenti, un bacino oceanico a nord con un piccolo margine divergente a sud, e può provocare eventi sismici di magnitudo 6.5 e 7.0.
Questa faglia fa parte di un margine divergente che segna il confine tra la Placca Pacifica e la Placca Nordamericana.




Blanco fracture zone


La Blanco fracture zone è una faglia trasforme destra che unisce la Dorsale Juan de Fuca e la Dorsale Gorda. Questo margine a scorrimento laterale segna il confine tra la Placca Juan de Fuca e la Placca Pacifica e tra la Placca Juan de Fuca e la più piccola Placca Gorda. La faglia presenta anche una componente di compressione.




Faglia Carboneras


La Faglia Carboneras (anche detta CFZ, ovvero Carboneras Fault Zone) è una della maggiori faglie della cordigliera Betica.
Trattasi di faglia trascorrente ed estendendosi in direzione “Nord est – Sud ovest” (dalla città di Carboneras alla città di Cabo de Gata) taglia trasversalmente il sud del Golfo di Almeria. La faglia Carboneras separa il Cabo de Gata dalla cordigliera Betica. Questa faglia è lunga circa 50 km ed in grado di innescare terremoti anche di magnitudo pari a 7.0. Nonostante sia stata definita attiva negli ultimi 120.000 anni, ad oggi, non mostra un’elevata attività sismica.




Faglia Carmen


La Faglia Carmen è una faglia trasforme situata nel golfo della California e fa parte della Dorsale del Pacifico orientale. Essendo una faglia trasforme, collega due tratti divergenti: un bacino oceanico a nord con un bacino oceanico a sud. Questa faglia fa parte di un margine divergente che segna il confine tra la Placca Pacifica e la Placca Nordamericana.




Faglia Carrascoy


La Faglia Carrascoy è una faglia trascorrente situata nel sud della Spagna, lunga circa 30 chilometri e in grado di innescare eventi sismici di magnitudo 6.5 - 7.0.
Non mostra un’elevata attività sismica.




Faglia Chaman


La Faglia Chaman occupa parte del Pakistan e dell’Afghanistan ed è lunga circa 800 km. E' un Faglia trascorrente sinistra e segna (in parte) il confine tra Placca Euroasiatica e la Placca Indiana, ma a causa della convergenze tra placca indiana e placca euroasiatica mostra anche una componente compressiva. Per tal motivo essa è definita anche Faglia transpressiva.
Si estende da una tripla giunzione (dove si incontrano Placca Araba, Euroasiatica e Indiana) sino a poco a sud del Kashmir. La faglia Chaman può innescare eventi sismici aventi magnitudo anche di 7.5- 8.0.




Faglia Chukou


La Faglia Chukou taglia di lungo (da nord a sud) l’isola di Taiwan e si collega a nord con la faglia Tachienshan e a sud con la faglia Lunhou.
E' una Faglia obliqua (inversa ma con un alto grado di inclinazione - quindi trascorrente inversa) nel nord, ma andando verso sud risulta sempre meno inclinata (e di conseguenza risulta più inversa che trascorrente). E' in grado di innescare eventi sismici aventi una magnitudo di 6.5-7.0.




Faglia Crevillente


La Faglia Crevillente è una faglia trascorrente che si estende nel sud della Spagna per oltre 300 km. Considerando le dimensioni, si suppone che tale faglia sia in grado di innescare eventi sismici anche di magnitudo 7.0- 8.0, ma nonostante ciò non si è mai verificato un terremoto di tale potenza e attualmente non si registra un’elevata attività sismica.




Cochabamba fault zone


La Cochabamba fault zone(o Cochabamba shear zone) è una zona di Faglie trascorrenti sinistre situata presso la città di Cochabamba nelle Ande Boliviane. I movimenti lungo la cochabamba fault zone sono correlati alla curvatura delle Ande e la zone stessa si è formata a seguito della compressione della crosta terrestre di questa zona.
Compressione dovuta alla convergenza tra la piccola Placca Altiplano e la Placca Sudamericana.




Faglia di Sant’Andrea


La Faglia di Sant’Andrea è una nota faglia trascorrente destra, che si estende per circa 1300 km e segna il confine tra la Placca Nordamericana e la Placca Pacifica. Prende il nome da un piccolo lago situato su una valle formata proprio dalla faglia e venne scoperta da Andrew Lawson nel 1895.
Considerando l’incredibile estensione (da Capo Mendocino al mare di Salton) può essere suddivisa in 3 segmenti:


  • Segmento settentrionale: parte da Capo Mendocino (dove è presente una tripla giunzione che vede incontrare Placca Gorda, placca pacifica e placca nordamericana) e attraversando la Penisola di San Francisco si estende sino alla città di Hollister. Presso la baia di San Francisco ci sono una decina di faglie parallele alla faglia di Sant’Andrea dette per l’appunto faglie sorelle

  • Segmento centrale: corre da Hollister a Parkfield, ed eccezion fatta per la zona circostante quest’ultima città e per la parte meridionale di questo segmento dove si verificano frequenti eventi sismici, il segmento centrale è sottoposto al cosiddetto scorrimento asismico che permette alla faglia di muoversi senza che avvengano terremoti.

  • Segmento meridionale: corre dalle montagne San Gabriele sino al mare di Salton. Questo segmento rappresenta l’area di faglia più analizzata dai geologici di tutto il mondo, per via dell’elevata attività sismica osservata ogni giorno. Infatti, poiché quest’area è il luogo in cui le due placche esercitano la maggior pressione, questo è il segmento in cui la Faglia di Sant’Andrea risulta più tesa.



Varie ricerche, atte a monitorare la velocità di scorrimento lungo la faglia di sant'andrea, hanno evidenziato che le città di San Francisco e di Los Angeles (che giacciono su lati opposti della faglia) si stanno avvicinando tra loro, trasportate dalla faglia stessa, alla velocità di 6 mm all'anno.
Questa faglia può produrre violenti terremoti in grado di raggiungere una magnitudo compresa tra 8.0 e 9.0.




Faglia di Sumatra


La Faglia di Sumatra è una faglia trascorrente lunga circa 2000 km che attraversa per intero l’isola di Sumatra, estendendosi cosi dal distretto di Banda Aceh allo Stretto di Sunda.
L’intera faglia può essere suddivisa in 20 sezioni, ognuna con caratteristiche particolari e un determinato “potenziale” sismico. Di queste 20 sezioni la sezione di Banda Aceh è sicuramente la più attiva dal punto di vista sismico, infatti alcune sezioni negli ultimi 50 - 100 anni non hanno ancora prodotto terremoti aventi una magnitudo significativa (ovvero maggiore del 7.0°). Ma se si considerano gli ultimi 150-200 attività sismica allora è chiaro come lungo l’intera faglia di Sumatra possa verificarsi un terremoto con magnitudo compresa tra 7.5 e 8.0.
La seguente faglia si estende parallelamente alla Fossa oceanica di Sunda.




Faglia di Mattinata


Esistono pareri contrastanti sul senso di movimento e sul tipo di questa faglia.
Per alcuni si tratterebbe di una trascorrente destra, per altri di una trascorrente sinistra e per altri ancora una faglia inversa.
La Faglia di Mattinata è nota anche come “Gargano Fault e Allineamento S. Marco in Lamis - Monte S. Angelo”.




Faglia di Messina – Giardini Naxos


La Faglia di Messina – Giardini Naxos, che fa parte della complesso sistema presente nello stretto di Messina, è ritenuta da molti geologici la faglia del noto terremoto del 20/12/1908. Nonostante le numerose ricerche, a distanza di circa 100 anni, il dibattito inerente la natura di questa faglia è ancora aperto.
In realtà moltissime faglie dello stretto di Messina non sono ancora state individuate, ma soprattutto si crede ci siano numerose faglie e di diverse tipologie (faglia trascorrente, faglia inversa, faglia normale). La teoria più accredita afferma che le faglie dello stretto siano “dirette” e che quindi l’intera area dello stretto sia interessata soprattutto da faglie normali (aventi molto probabilmente una componente trascorrente).
Inoltre, attraverso vari studi paleontologici, sappiamo che le rocce della costa orientale siciliana (lungo la quale scorre la Faglia dello Stretto ed altre faglie più piccole) e dell’Aspromonte (Calabria ndr.) hanno le medesime caratteristiche, perciò un tempo la Sicilia era unita al resto del continente, ma nel corso del tempo, si è allontanata “dalla Calabria” proprio a seguito dei movimenti lungo queste faglie dirette.




Faglia Est - Anatolica


La Faglia Est-Anatolica è una faglia trascorrente sinistra lunga circa 600-650 km con orientamento “Nord est – Sud ovest “.
Si estende dalla tripla giunzione Maras e termina nella tripla giunzione di Karliova (dove incontra la Faglia Nord - Anatolica e la Zagros FTB).
Questa faglia segna il confine tra Placca Anatolica e Placca Araba, e può innescare, come già è accaduto in passato, eventi sismici di magnitudo compresa tra 7.0 e 8.0.




Faglia Farallon


La Faglia Farallon è una faglia trasforme situata nel golfo della California e fa parte della Dorsale del Pacifico orientale. Questa faglia fa parte di un margine divergente che segna il confine tra la Placca Pacifica e la Placca Nordamericana.




Faglia Gastre


La Faglia Gastre (correttamente conosciuta come come Gastre Fault Zone) è una zona di
faglie trascorrenti con orientamento “Nord ovest – Sud est” responsabile dell’allineamento dei vulcani Villarrica, Quetrupillán e Lanín.
La Faglia Gastre è considerata la continuazione della Faglia Lanalhue (non attiva).




Faglia Gloria


La Faglia Gloria è una faglia lunga circa 400 km con orientamento “Ovest –Est” che si estende (nell’Oceano Atlantico) dalla Dorsale Terceira alle Faglie SWIM segnando il confine tra la Placca Euroasiatica e la Placca Africana.
Ancora oggi non è chiaro se la faglia gloria sia una faglia trascorrente destra o una faglia trasforme.
Nonostante non venga osservata un’elevata attività sismica, la faglia gloria può provocare violenti terremoti che a loro volta potrebbero innescare tsunami di notevole potenza.




Faglia Guaymas


La Faglia Guaymas è una faglia trasforme (con movimento laterale destroso) situata nel golfo della California e fa parte della Dorsale del Pacifico orientale.
Questa faglia fa parte di un margine divergente che segna il confine tra la Placca Pacifica e la Placca Nordamericana. Può produrre eventi sismici aventi un magnitudo compresa tra 6.5 e 7.0.




Faglia Kuhbanan


La Faglia Kuhbanan (più conosciuta come Kuhbanan Fault System) è lunga circa 280 km, ha un orientamento “nord ovest – sud est” ed è situata in Iran. Quest’ultimo è un territorio molto sismico ed è caratterizzato dalla presenza di molti blocchi crostali (molti studiosi definiscono questo territorio con il nome “Placca Iraniana”).

Le faglie dell'area sono dovute alla convergenza tra la Placca Araba e la Placca Euroasiatica. Questa faglia può essere suddivisa in 5 segmenti, ognuno con proprie caratteristiche e formatosi a seguito di un terremoto.
In linea generale la faglia Kuhbanan è una faglia obliqua, essendo una trascorrente destra ma avente una componente compressiva (ha un inclinazione di circa 110°). Questa faglia ha prodotto meno di un decina di eventi sismici aventi una magnitudo massima compresa tra il 6.0° e 6.5°.




Faglia Kunlun


La Faglia Kunlun è una faglia trascorrente sinistra luna circa 1500 km con orientamento “ovest – est”, situata nel nord del Tibet.
Si è originata a seguito della collisione (e quindi convergenza) tra la Placca Indiana e la Placca Euroasiatica. In passato è stata una faglia molto attiva dal punto di vista sismico e ancora oggi può produrre eventi sismici con magnitudo tra 7.5 e 8.5.




Faglia di Liquiné – Ofqui


La Faglia di Liquiné-Ofqui è una faglia lunga circa 1200 km con orientamento “Nord/nord est – Sud/sud ovest” situata nel sud del Cile.
E' una Faglia transpressiva destra (quindi trascorrente con componente inversa) che corre in prossimità di grandi vulcani. La componente compressiva (inversa ndr.) è soprattutto presente nella sezione settentrionale.
E' simicamente molto attiva e può produrre violenti terremoti.




Faglia Laguna Salada


La Faglia Laguna Salada è una Faglia trascorrente lunga circa 60-80 km con orientamento “Nord ovest- sud est” situata presso il lago da cui prende il nome e non molto distante dal lago di Salton in cui termina la nota Faglia di Sant’ Andrea. Questa faglia può produrre eventi sismici con una magnitudo compresa tra 6.5 e 7.5.




Faglia Macquarie Islands


La Faglia Macquarie Islands (Faglia delle Isole Macquarie ndr.) è una lunga faglia avente una trascorrenza destra (è una faglia trasforme) con una componente compressiva ed è situata a sud della Nuova Zelanda.
Segna il confine tra la Placca Australiana e la Placca Pacifica e proprio lungo questo margine una delle due placche subduce sotto l’altra.
A nord si fonde con la nota Faglia Alpina mentre a sud termina presso la tripla giunzione delle Isole Macquarie.
Può produrre violenti eventi sismici con una magnitudo compresa tra 7.5 e 8.5.




Faglia Mendocino


La Faglia Mendocino è una faglia avente una trascorrenza destra (è una faglia trasforme) e segna il confine tra la Placca Gorda e la Placca Pacifica. Ha un orientamento “ovest – est” e si estende dalla Dorsale Gorda alla Tripla giunzione di Mendocino, (punto in cui incontra la Zona di Subduzione della Cascadia e la Faglia di Sant’Andrea).
Può produrre eventi sismici con una magnitudo compresa tra 7.0 e 7.5.




Faglia Minab


La Faglia Minab, anche conosciuta come Faglia Zendan – Minab, è una faglia trascorrente destra lunga circa 200 km con orientamento “Nord/nord ovest – Sud/sud est” . A Nord si fonde con la Zagros FTB e termina a sud presso una zona di subduzione. Infatti essa delimita il margine occidentale della convergenza Makran dove una porzione (di crosta oceanica) della Placca Araba subduce al di sotto della Placca Euroasiatica (più correttamente al di sotto del blocco crostale Afghano).




Faglia Motagua


La Faglia Motagua, faglia trascorrente sinistra, è considerata la continuazione della Fossa Cayman che taglia da est ad ovest lo stato del Guatemala quasi fino ad incrociare la Fossa Centro Americana.
La seguente faglia segna il confine tra la Placca Caraibica e la Placca Nordamericana.

Gli studiosi considerano la faglia Motagua (e la Faglia Polochic) parte del "Sistema Motagua – Polochic".
La faglia Polochic è situata leggermente più a nord rispetto alla faglia Motagua, è parallela a quest’ultima ma spingendosi maggiormente verso ovest risulta leggermente più lunga. Anche essa è una trascorrente sinistra.
Entrambe le faglie possono produrre eventi sismici con una magnitudo compresa tra 7.5 e 8.0.




Faglia Nekor


La Faglia Nekor è una trascorrente sinistra con una componente compressiva (tipica delle faglie inverse) presente soprattutto nel segmento settentrionale. Essa ha un orientamento “nord est – sud ovest” ed è situata in Marocco.




Faglia Nootka


La Faglia Nootka è una faglia trasforme che si estende dalla “Zona di frattura Sovanco” (margine sud occidentale della piccola Placca Explorer) ad una tripla giunzione in cui si incontrano la placca Explorer, la Placca Juan de Fuca e la Placca Nordamericana.
La faglia Nootka segna il confine tra la placca Explorer e la placca Juan de Fuca, ha un orientamento “nord est – sud ovest” e può produrre eventi sismici di magnitudo compresa tra 7.0 e 7.5.




Faglia Nord – Anatolica


La Faglia Nord – Anatolica è una faglia trascorrente destra e segna il confine tra la Placca Anatolica e la Placca Euroasiatica. Si estende per circa 1400 km, dalla tripla giunzione di Karliova sino al Mar Egeo.
E' molto attiva dal punto di vista sismico e può produrre eventi sismici di magnitudo compresa tra 7.5 e 8.0.




Faglia Nord – Tabriz


La Faglia Nord – Tabriz è una faglia trascorrente destra situata in Iran. In alcuni segmenti, oltre alla componente trascorrente, vi è soprattutto una componente compressiva tipica delle faglie inverse.
Questa faglia può produrre eventi sismici di magnitudo 7.0 - 7.5.




Faglia Oaxaca


La Faglia Oaxaca è situata in Messico in prossimità della città da cui prende il nome. Lungo tale faglia è possibile individuare vari segmenti originatosi nel corso del tempo. Alcuni di questi sono (in base al movimento dei blocchi di roccia lungo il piano di faglia) faglie trascorrenti e faglie normali.
Può produrre violenti terremoti di magnitudo compresa tra 7.5 e 8.5.




Owen Fracture Zone


La Owen Fracture Zone (zona di frattura dell’Owen ndr.) è una lunga faglia trasforme, presente lungo il margine sud-orientale della Placca Araba e segna la linea di confine tra quest’ultima e la Placca Indiana.
La Owen Fracture Zone si estende dalla Dorsale Carlsberg (presente a sud) ad una tripla giunzione (presente a nord) in cui si incontrano la placca araba, la placca indiana e la Placca Euroasiatica.




Faglia Pichelemu – Vichuquén


La Faglia Pichelemu – Vichuquén è una faglia normale con una componente trascorrente sinistra, responsabile dell’evento sismico di magnitudo 8.8° del 27/02/2010.
Non è chiaro se si sia originata a causa dell’evento sismico sopracitato o riattivata dall’evento stesso.




Faglia periadriatica


La Faglia periadriatica (correttamente detta “Linea Periadriatica” o “Linea Insubrica”) è un sistema di
faglie tettoniche aventi prevalentemente un orientamento “ovest – est”.
Sostanzialmente segna il confine tra la catena principale delle Alpi Centrali dal dominio delle Alpi Calcaree meridionali. Questo lineamento tettonico si è originato a seguito della collisione fra la Placca Adriatica e la Placca Euroasiatica.
In passato (geologicamente parlando) lungo tale lineamento si sono avute delle trascorrenti destre e dei movimenti compressivi (tipici delle faglie inverse) che hanno favorito l’innalzamento delle Alpi.




Faglia Pescadero


La Faglia Pescadero è una faglia trasforme (con movimento laterale destroso) situata nel sud del golfo della California e fa parte della dorsale del pacifico orientale.
Questa faglia fa parte di un margine divergente che segna il confine tra la Placca Pacifica e la Placca Nordamericana.




Faglia Queen Charlotte


La Faglia Queen Charlotte fa parte di un sistema più grande chiamato “Queen Charlotte - Fairweather fault system” del quale fanno parte sia la Faglia Queen Charlotte che il suo segmento più settentrionale (che termina in prossimità del golfo dell’Alaska) noto come Faglia Fairweather.
La faglia Queen Charlotte è una faglia trasforme (trascorrente destra) lunga oltre 400 km.

Segna il confine tra la Placca Nordamericana e la Placca Pacifica e si estende da poco a sud dal Golfo dell’Alaska a una tripla giunzione presente davanti all’isola di Vancouver (dove si incontrano la Placca Explorer, la placca nordamericana e la placca pacifica).
Può produrre violenti eventi sismici con magnitudo compresa tra il 7.5 e 8.5.




Faglia Rivera


La Faglia Rivera è una faglia trasforme (trascorrente destra) che segna il confine tra la piccola Placca Rivera e la Placca Cocos.
E' situata poco a sud del Golfo della California a largo della costa occidentale del Messico e segna il margine sud-occidentale della placca Rivera.
La Faglia Rivera può produrre violenti eventi sismici.




Faglia Sagaing


La Faglia Sagaing è una faglia trasforme continentale (trascorrente destra) che attraversa gran parte della Birmania (Myanmar ndr.) terminando nel mare della Andamane. E' lunga circa 1000-1200 km e ha sostanzialmente un orientamento “nord – sud”. Essa segna il confine tra la Placca Indiana e la Placca Euroasiatica e può produrre violenti terremoti di magnitudo 7.5 - 8.5.




Faglia San Ramon


La Faglia San Ramon è una faglia inversa situata in Cile, in prossimità della popolosa città di Santiago. Può produrre eventi sismici aventi una magnitudo tra il 7.0 e 7.5.




Faglia settentrionale dei Pirenei


La Faglia settentrionale dei Pirenei è in realtà un sistema di faglie inverse (aventi un alto grado di inclinazione) lungo circa 300 km con orientamento “ovest – est” situato lungo la catena montuosa dei Pirenei. Quest’ultima, e di conseguenza anche la faglia stessa, si è originata in seguito alla collisione della Placca Iberica con la Placca Euroasiatica.
Ad oggi la placca Iberica si muove assieme alla placca euroasiatica e quindi non essendoci un’elevata convergenza (lungo i Pirenei, che sono proprio il segno di quest’antica collisione) l’intera zona non mostra un’elevata attività sismica.
Perciò è improbabile che possa innescare un evento sismico con magnitudo maggiore a 6.5.




Faglia Tamayo


La Faglia Tamayo è una faglia trasforme (con movimento laterale destroso) situata nel sud del golfo della California poco a nord della Placca Rivera, e fa parte della Dorsale del Pacifico orientale.
Questa faglia fa parte di un margine divergente che segna il confine tra la Placca Pacifica e la Placca Nordamericana.




Faglia trasforme del Mar Morto


La Faglia trasforme del Mar Morto si estende per circa 1000 km dalla tripla giunzione di Maras (situata quasi al confine tra Turchia e Siria) al Mar Morto.
E' una faglia trasforme (trascorrente sinistra), segna il confine tra la Placca Africana e la Placca Araba e può produrre terremoti di magnitudo 7.5 - 8.0.




Faglia trasforme di Bering


La Faglia trasforme di Bering comprende in realtà due faglie trascorrenti:


  • La faglia di Bering
  • La faglia Streller



La faglia trasforme di Bering (anche nota come Zona trasforme di Bering) segna una piccola parte del margine che divide la Placca Nordamericana e la Placca Pacifica.




Faglia trasforme di Cefalonia


La Faglia trasforme di Cefalonia, situata nei pressi dell’isola di Cefalonia, è una faglia trascorrente destra con una componente compressiva tipica delle faglie inverse.
Segna parte del margine che separa la Placca ellenica dalla Placca Adriatica.
Può produrre eventi sismici molto intensi, di magnitudo massima compresa tra 7.5 e 8.0.




Faglia Ulakhan


La Faglia Ulakhan è una faglia trasforme (faglia trascorrente sinistra) che segna il confine tra la Placca Nordamericana e la Placca Okhotsk.
Si estende per centinaia di chilometri da una tripla giunzione (a nord) in cui si incontrano la placca nordamericana, la placca okhotsk e la Placca Euroasiatica, a un'altra tripla giunzione a sud in cui si incontrano la placca nordamericana, la placca okhotsk e la Placca Pacifica.




Faglie SWIM


Le Faglie SWIM (South West Iberian Margin) sono dei lineamenti tettonici, presenti nel Golfo di Cadice, con orientamento “Ovest / Nord ovest – Est / Sud est“ lunghi complessivamente circa 600 km.
Sono la faglia SWIM 1 (faglia trascorrente) e la faglia SWIM 2 ("nata" come faglia normale e riattivata a seguito di un movimento tipico delle faglie inverse) e si estendono dalla faglia Gloria fin quasi a lambire lo stretto di Gibilterra.
Probabilmente possono produrre (e hanno prodotto in passato) violenti terremoti che a loro volta potrebbero aver innescato vari tsunami.
Probabilmente una delle due faglie SWIM potrebbe aver provocato il distruttivo terremoto del “01/11/1755”.




Sistema di Faglie Kazerun


Il Sistema di Faglie Kazerun comprende faglie trascorrenti destre presenti nella catena montuosa Zagros. Tale sistema, di faglie trascorrenti, non è l’unico presente lungo questa catena montuosa.




Zagros FTB


La Zagros FTB (Zagros Fold and Thrust Belt) è una catena montuosa lunga circa 1800 km, originatasi a causa dell’obliqua convergenza fra la Placca Euroasiatica e la Placca Araba.
Lungo la Zagros FTB sono presenti faglie inverse (al limite aventi anche una componente trascorrenti) e, seppur in minima parte, sistemi di faglie trascorrenti.




Fonti


http://trs-new.jpl.nasa.gov/dspace/bitstream/2014/16075/1/00-1956.pdf
http://igitur-archive.library.uu.nl/dissertations/2006-1127-200220/c6.pdf
http://en.wikipedia.org/wiki/Alpine_Fault
http://en.wikipedia.org/wiki/Atacama_Fault
http://en.wikipedia.org/wiki/Atl_Fault
http://en.wikipedia.org/wiki/Altyn_Tagh_fault
http://en.wikipedia.org/wiki/Ballenas_Fault
http://en.wikipedia.org/wiki/Blanco_Fracture_Zone
http://en.wikipedia.org/wiki/Carmen_Fault
http://europa.sim.ucm.es/compludoc/AA?articuloId=448719
http://it.wikipedia.org/wiki/Faglia_di_Sant%27Andrea
http://en.wikipedia.org/wiki/Cochabamba_Fault_Zone
http://en.wikipedia.org/wiki/San_Andreas_Fault
http://www.worldscientific.com/doi/pdf/10.1142/S1793431107000031
http://www.sangiovannirotondonews.com/2010/09/ciao-mondo/
http://newdalmondo.blogspot.it/2012/06/le-faglie-dello-stretto-di-messina-e-il.html
http://multimedia.bovolentaeditore.com/minerali-rocce-vulcani-e-terremoti/approfondimenti-19/il-terremoto-di-messina-1
http://it.wikipedia.org/wiki/Faglia_Anatolica_Orientale
http://en.wikipedia.org/wiki/Farallon_Fault
http://en.wikipedia.org/wiki/Gastre_Fault_Zone
http://adsabs.harvard.edu/abs/2011AGUFMNH21D1530B
http://en.wikipedia.org/wiki/Guaymas_Fault
http://www.sid.ir/en/VEWSSID/J_pdf/1019920090108.pdf
http://meetings.copernicus.org/www.cosis.net/abstracts/EGU06/00243/EGU06-J-00243-3.pdf
http://en.wikipedia.org/wiki/Kunlun_fault
http://en.wikipedia.org/wiki/Liqui%C3%B1e-Ofqui_Fault
http://en.wikipedia.org/wiki/Laguna_Salada_Fault
http://earthquake.usgs.gov/earthquakes/eqinthenews/2004/ussjal/#maps
http://en.wikipedia.org/wiki/Mendocino_Fracture_Zone
http://www.osti.gov/energycitations/product.biblio.jsp?osti_id=6776044
http://en.wikipedia.org/wiki/Motagua_Fault
http://en.wikipedia.org/wiki/Nootka_Fault
http://en.wikipedia.org/wiki/North_Anatolian_Fault
http://iaeg2006.geolsoc.org.uk/cd/PAPERS/IAEG_339.PDF
http://gsabulletin.gsapubs.org/content/118/1-2/238.abstract
http://en.wikipedia.org/wiki/Owen_Fracture_Zone
http://en.wikipedia.org/wiki/Pichilemu-Vichuqu%C3%A9n_Fault
http://it.wikipedia.org/wiki/Linea_Insubrica
http://en.wikipedia.org/wiki/Pescadero_Fault
http://www.aeic.alaska.edu/maps/QueenCharlotteFairweather_fault.html
http://en.wikipedia.org/wiki/Rivera_Transform_Fault
http://en.wikipedia.org/wiki/Sagaing_fault
http://en.wikipedia.org/wiki/San_Ram%C3%B3n_Fault
http://en.wikipedia.org/wiki/Geology_of_the_Pyrenees#North_Pyrenean_Zone
http://en.wikipedia.org/wiki/Tamayo_Fault
http://en.wikipedia.org/wiki/Dead_Sea_Transform
http://www.earth-prints.org/bitstream/2122/1706/1/01%20papazachos.pdf
http://en.wikipedia.org/wiki/Ulakhan_Fault
http://www.cnr.it/sitocnr/Highlights_view.html?id=61&id_edizione=1
http://en.wikipedia.org/wiki/Zagros_fold_and_thrust_belt

Torna su