Tu sei qui:

Sorgenti calde



Le sorgenti calde sono un fenomeno tipico del vulcanismo secondario (come le fumarole e le solfatare).

Sono presenti in quasi tutti i distretti vulcanici e consistono in fonti di acqua calda (riscaldate dalla camera magmatica sottostante) di solito ricche di sali minerali da cui prendono il nome (per esempio, acque sulfuree, acque salso-bromo-iodiche) e che possono essere usate a scopo terapeutico.


Nel parco nazionale di Yellowstone, in ciò che gli esperti definiscono come supervulcano, è presente la "Grand Prismatic Spring" ovvero la sorgente di acqua calda più grande degli Stati Uniti e la terza più grande al mondo.


sorgente calda

Fotografia realizzata da Colby Brown


I suoi meravigliosi colori sono dovuti alla presenza di organismi che riescono a vivere e a moltiplicarsi a temperature abbastanza elevate (di circa 70 gradi centigradi) ma il centro del piccolo "laghetto" è blu cristallino poichè l'acqua che emerge dalla crepe del terreno è in quel punto troppo calda per qualsiasi essere vivente.
Come avrete intuito il calore che riscalda le acque del "Grand Prismatic Spring" proviene dalla camera magmatica dello Yellowstone, un vulcano dalle dimensioni veramente notevoli e dalla storia eruttiva degna di nota.
A tal proposito si pensa che abbia prodotto almeno 3 enormi eruzioni magmatiche avvenute: 2.1 milioni di anni fa, 1.3 milioni e 640.000 anni fa.

Torna su